Casteldaccia

Teatro: Il ritorno di Ulisse in patria"

In scena da stasera e fino al 10 febbraio al Teatro Massimo di Palermo "Il ritorno di Ulisse in patria" di Claudio Monteverdi, nella versione di William Kentridge, autore della regia e delle animazioni video, e di Philippe Pierlot, direttore alla guida del Ricercar Consort e curatore degli arrangiamenti musicali. La versione di Kentridge, che insieme a Pierlot riduce la partitura di Monteverdi per adattarla alle esigenze dei movimenti delle marionette, parte dal prologo dell'opera, dove l'Humana fragilità è soggetta a Tempo, Fortuna ed Amore, per "interrogarsi sulla fragilità odierna, che sempre più spesso diventa la fragilità dei nostri corpi; trasposta da Kentridge in scena nelle immagini tratte da radiografie, segno visibile della nostra interiorità". Per l'artista sudafricano il mondo al di fuori del nostro controllo, da proteggere con sacrifici e libagioni, è ora al nostro interno.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie